home dipinti ciondoli il talismano scoperte event-gallery rass. stampa
 

Commenti a   ONORA IL PADRE E LA MADRE

 

Maria Assunta - Latina  

22.02.15

Mi stavo dilaniando l'anima perché quando sarò morta mio figlio, non perfettamente in forma, avrà bisogno di qualcuno che lo segue, che lo cura, che provvede a lui economicamente: leggendo questo articolo mi si è illuminata la mente. Ci sarà sicuramente qualcuno che si occuperà di lui. Grazie.

Risponde lunadivetro:

E ci sarai pure tu, anche se in un altro modo.

Ellis - Udine

11.06.09

...voglio solo dire che il mio angelo mi ha guidato a leggere questo articolo... è una domanda a cui chiedevo risposta... e mi è stata data. ...Come si fa a non credere ed amare la bellezza dell'UNIVERSO!

Maria Luisa - Pavia

17.09.09

E' una buona idea quella di vedere ad uno ad uno i 10 comandamenti... sicuramente può aprire una discussione interessante fra noi tutti.

Maria Luisa - Pavia   

16.09.09

I 10 comandamenti sono quelli che la Chiesa ci ha insegnato???

Risponde lunadivetro:

Per rispondere a questa domanda sono necessari un po' di logica e desiderio di approfondire.

Prendiamo ad esempio il terzo comandamento: "Ricordati di santificare le feste". La Chiesa insegna che applicare questo precetto significa in primo luogo andare a Messa la domenica e le feste comandate. Chi non lo fa non può definirsi cattolico, e sta sempre a un passo dall'inferno. Ma ai tempi di Mosè, quando vennero date le Tavole della Legge, non esisteva la Chiesa né tantomeno il rito della Messa. Dunque? L'unica conclusione possibile è che questo comandamento sia stato adattato ai tempi e alle esigenze di chi l'ha fatto proprio, ossia la stessa Chiesa. Ma siamo sicuri che questo adattamento sia corretto? Forse è il caso di rifletterci un pochino...

Prendiamone un altro: "Non commettere adulterio" o, in traduzioni più recenti, "Non commettere atti impuri". Già da secoli la Chiesa ha stabilito che questo comandamento riguarda la sfera sessuale, sia  al di fuori che dentro il matrimonio. Ma - pur non trascurando  l'importanza della fedeltà in una coppia - il vero adulterio, o tradimento, è quello che si commette contro se stessi: rinnegando ciò che si è davvero, rifiutando il proprio ruolo, accettando di vivere nella mediocrità oppure solo per sé, permettendo che la propria esistenza trascorra nell'inutilità più assoluta. E le vere impurità non sono tanto quelle del corpo, quanto quelle che si annidano nel cuore e nella mente. Così anche questo precetto acquista un significato più vasto e sicuramente più utile.

Nello stesso modo potremmo analizzare e rivalutare tutti i comandamenti, scoprendo forse che sono assai più esigenti - e allo stesso tempo più vicini all'uomo - di quel che siamo abituati a pensare.

Marina - Assago

17.08.09

E se consideriamo il fatto che ce li siamo scelti quelli carnali allora dovremmo immediatamente smettere di accusarli......... Io mi sono scelta una mamma maschile e un padre femminile: mettere insieme i ruoli è stata dura spesso invertiti e confusi ma oggi ritrovati.
Con l'aiuto mio e di tanti bravi angeli come te.

un abbraccio

Perseo   

15.08.09

Quanta ILLUMINAZIONE in te cara Maria Antonietta, sei la dimostrazione vivente, se posso permettermi, che le donne esistono con il loro pieno Animo amorevole.

Nostra SIGNORA SANTISSIMA è fiera di persone, che come te, riescono a far notare a noi comuni mortali come le cose semplici del CREATO, abbisognano del nostro rispetto.

Leggere quel che scrivi è una gioia... scriverti è un'emozione.

Risponde lunadivetro:

Se si sconfina un poco dalla dottrina classica è facile arrivare a certe considerazioni, che in fondo sono lampanti. Basta un po' di buon senso e il desiderio di guardare oltre. Dovremmo perdere l'abitudine di prendere tutto alla lettera e di abbracciare ogni affermazione ad occhi chiusi: se impariamo a valutare il peso delle parole, i significati profondi dei grandi insegnamenti divengono a tutti più chiari.

Io non ho fatto altro che riflettere e osservare; ma se le mie riflessioni hanno portato dei pensieri nuovi e utili, ne sono felice.

indietro

.