home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli

 

 

66. MANAQEL

Conoscenza del bene e del male

La Conoscenza passa attraverso l’esperienza o l’osservazione degli opposti. Tanto più si conosce il male, tanto meglio si può capire il bene e il loro rapporto. Perciò è assai più importante saper comprendere il male che il bene.
Il male non deriva dal bene, ma è il bene a scaturire dal male. Ecco perché quest’ultimo ha un posto fondamentale nel nostro mondo. Grazie a questa comprensione e all’accettazione che ne consegue, diventiamo capaci di dominarlo.

Vuoi approfondire?

 
 

 
 

Manakel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 14 al 19 febbraio circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Grande forza d'animo nelle prove della vita.
Serietà. Capacità di guadagnarsi stima e fiducia.
Facilità nell'allacciare e mantenere rapporti di amicizia.
Marcate capacità di valutazione.
Attitudine a scorgere il bene anche nelle situazioni difficili.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Manakel veniva invocato con questo versetto:

"Non abbandonarmi, Signore,
Dio mio, da me non stare lontano"

(Sal. 38,22)

 

   .

   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata