home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli

 

 

52. IMAMIAH

Apprendimento dagli errori

Si commettono errori anche a danno della propria persona, ma prevalentemente è il prossimo ad esserne danneggiato. Correggerli significa avere la volontà di porvi rimedio, non solo concretamene ma anche con l'impegno - per avvenuta comprensione - a non ripeterli. In questo senso, gli errori riparati costituiscono un grande arricchimento personale.

Approfondimenti

 
 

 
 

Imamiah è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dall'8 al 12 dicembre circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Buona autostima. Amore per la libertà.

Forza per abbandonare le abitudini malsane.

Capacità di affrontare le avversità con coraggio e pazienza.

Generosità, altruismo.

Imamiah aiuta a ritrovare la giusta via

e guida coloro che cercano la verità.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Imamiah veniva invocato con questo versetto:

"Loderò il Signore per la sua giustizia,
e canterò il nome di Dio, l'Altissimo"

(Sal. 7,18)

 

   .

   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata