home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli

 

 

45. SEALIAH

Impulso vitale

È quell’istinto che spinge a fare, a volere, a creare, a condividere: tutto ciò che permette di avere un’esistenza piena e attiva. È il sentirsi vivi e sapere che tutto, attorno a sé, è vita e movimento, anche ciò che appare inerte. 
È la capacità di vedere in tutto ciò che esiste
il seme e il frutto della Vita divina.

 
 

 
 

Sealiah è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 3 al 7 novembre circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Vitalità; innato istinto di reazione.
Amore per la cultura e facilità d’apprendimento.
Tendenza alla solitudine.
Amabilità, gentilezza d’animo.
Capacità di nutrire, proteggere e prendersi cura del prossimo.
Attitudine per l’agricoltura.
Forte volontà, efficienza e praticità.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Sealiah veniva invocato con questo versetto:

"Quando dicevo: 'Il mio piede vacilla',
la tua grazia, Signore, mi ha sostenuto"

(Sal. 94,18)

 

   .

   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata