home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli
 
 

41. HAHAHEL

Senso del sacro

È la capacità di riconoscere che tutto è sacro, a cominciare da se stessi. Una capacità che si accompagna alla consapevolezza di ciò che si è e della propria utilità al mondo.
Ciascuno è sacerdote nel tempio della propria vita.
Avere il senso del sacro significa capire che la vita è celebrazione: della bellezza che ci circonda, della bontà del creato, di tutto ciò che esiste, che ci è stato dato e che noi stessi siamo - nel bene e nel male, distinguendo e agendo di conseguenza.

Vuoi approfondire?

 
 

 
 

Hahahel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 14 al 18 ottobre circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Grandezza d'animo. Doti comunicative.
Comprensione del prossimo e capacità di suscitare fiducia.
Abilità in campo educativo. Interesse per il mondo spirituale.
Capacità di riconoscere che innumerevoli forze invisibili
compenetrano il piano fisico portandovi energie, colore, vitalità.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Hahahel veniva invocato con questo versetto:

"Signore, libera la mia vita dalle labbra di menzogna,
dalla lingua ingannatrice"

(Sal. 120,2)

 
   .
   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata