home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli

 

 

2. JELIEL

Saggezza dell'amore

 È la mano che si tende al fratello per camminare insieme,
nel bene e nel male. Ma “fratello” non è solo l’uomo:
lo è anche l’animale, la pianta, la pietra, la stella.
Fratello è tutto ciò che esiste, o meglio tutto ciò che è creato.
L’amore diviene saggio attraverso la Conoscenza,
e la Conoscenza conduce all’amore.

Vuoi approfondire?

 
 

 
 

Jeliel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 26 al 31 marzo circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Grande razionalità e capacità logiche; chiarezza mentale.

Realismo. Prontezza di spirito.

Capacità di ritrovare l’unità interiore, stabilendo la pace anche nel proprio ambiente,
soprattutto in famiglia.

Modi gentili e raffinatezza.

Disponibilità. Prudenza Autorevolezza.

Originalità.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Jeliel veniva invocato con questo versetto:

"Ma tu, Signore, non stare lontano,
mia forza, accorri in mio aiuto"
 

(Sal. 22,20)

 

   .

   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata