home 72 angeli articoli ciondoli talismani libro degli ospiti contatti


 

18. Caliel

Giustizia

Nella sua accezione comune, giustizia è dare a ciascuno ciò che gli spetta e al contempo rispettare ciò che ognuno possiede. Ma come si stabilisce ciò che spetta? In realtà il concetto dev’essere ampliato. Non si può parlare di giustizia senza la rettitudine e l’imparzialità; ma per esercitarla bisogna aprire l’animo anche all’altruismo. La vera giustizia, infatti, guarda alla necessità prima che al merito; si accompagna alla generosità, che non consiste tanto nel dare quanto nel comprendere la condizione del prossimo. Perciò per applicarla si devono conoscere le Leggi divine, che sono ben diverse da quelle dell’uomo. Ma in primo luogo la giustizia ha bisogno di obiettività: una dote assai difficile da praticare, perché a volte impone di valutare se stessi, e in pochi sono disposti a farlo.

 
 

 
 

Caliel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 16 al 21 giugno circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

Insofferenza per la falsa moralità, per le regole illogiche, per le norme senza fondamento.
Forte senso di giustizia. Integrità. Combattività.
Facilità di parola; capacità di persuasione. Grande generosità e prontezza nel soccorrere il prossimo.

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione. Siamo noi a decidere cosa sviluppare, lasciandoci condizionare dall'ambiente esterno o scegliendo di liberare tutto il nostro potenziale.

Solitamente conosciamo il nome di un solo angelo di nascita, ma in realtà essi sono tre e si possono individuare in base al momento in cui siamo venuti al mondo. Indagare i loro doni e le loro caratteristiche ci dà una stupenda chiave di lettura del nostro modo di essere. Ma anche la conoscenza approfondita di uno solo dei tre angeli può gettare lampi di luce all'interno di noi stessi, guidandoci a capire meglio ciò verso cui ci muoviamo. Se vuoi intraprendere questa magnifica avventura alla ricerca dei tesori nascosti dentro di te, contattami e ti metterò a disposizione uno strumento importante. Ne resterai sorpreso!

zoom

 

 

Nell'antichità Caliel veniva invocato con questo versetto:

«Il Signore decide la causa dei popoli:
giudicami, Signore, secondo la mia giustizia»

(Sal. 7,9)

 

   .

 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata