home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte 72 angeli

 

 

15. HARIEL

Purificazione e trasparenza

È la capacità di riuscire a vedere anche attraverso ciò
che è opaco. Questo è possibile dopo aver reso “trasparenti” se stessi: solo allora si è in grado di distinguere, e perciò di indirizzarsi e indirizzare.
Per poter vedere, lo sguardo interiore dev’essere puro!

 
 

 
 

Hariel è un "pensiero divino" messo a disposizione dei nati dal 1 al 6 giugno circa, i quali - secondo la Tradizione - ricevono questi doni:

 Varietà di interessi; capacità di dedicarsi a molte attività diverse.
Ampiezza di vedute, vivacità mentale e agilità di parola.
Creatività. Senso della misura. Integrità.
Disponibilità e calore umano.
Hariel favorisce l'innovazione
e insegna a coniugare arte, scienza e spiritualità.

Approfondimenti

 
 

 
 

Il dono è un'inclinazione, una tendenza, e può essere accettato o non preso nemmeno in considerazione.
Naturalmente è raro sviluppare tutte le tendenze portate dai nostri tre Angeli di nascita: saranno il carattere, l'ambiente e le vicissitudini della vita a scegliere con noi. Ma attraverso il dono, l'angelo dà anche se stesso.

 

 

Nell'antichità Hariel veniva invocato con questo versetto:

"Ma il Signore è la mia difesa,
roccia del mio rifugio è il mio Dio"

(Sal. 94,22)

 

   .

   
   

 

 
 

Testi di M. Antonietta Pirrigheddu

© proprietà letteraria riservata