home cosa cerchiamo dipinti ciondoli il talismano scoperte lascia un segno

 

Soleco - Treviso

Credo di aver cercato in maniera spasmodica anche di realizzare un po' quello che il mio angelo voleva suggerire, ma in questa vita non si può: il mondo è molto duro e nonostante le mie buone intenzioni adesso mi ritrovo rovinato, senza una casa, senza poter godere dell'amore di mio figlio che oggi ha nove anni e in terra straniera.
Volevo dare una mano, volevo vivere bene, ma non soltanto io ma tutti quelli che mi stanno intorno, che lavoravano con me e per me, ed invece è andato tutto distrutto e nella disperazione più grande. Sono stanco molto stanco

 

Risponde lunadivetro:

Ho le mani legate, nel risponderti, perché la situazione che dipingi - oltre che catastrofica - non è affatto chiara. L'unica cosa che emerge è la tua rassegnazione.

E' vero, il mondo è duro, ma lo è per tutti: in un modo o nell'altro. Anche chi appare più fortunato ha le sue gatte da pelare. E' facile dare la colpa dei nostri errori alla vita, agli altri, alla sfortuna... e perché no, anche agli Angeli o a Dio. A volte si fa anche questo!

Il tuo messaggio mi pone troppi interrogativi. La cosa meno comprensibile è la situazione con tuo figlio: perché non puoi godere del suo amore? Anche se sei in "terra straniera", come dici (ne deduco che non sei italiano), i contatti restano. L'affetto permane anche con la distanza. A meno che non sia stato tu per primo a buttarlo via...

Insomma, dici molto ma in realtà non spieghi nulla. Nelle tue parole vi è solo una disperazione totale che rende impossibile una vera risposta. E non posso neanche stimolarti a riprendere in mano la tua vita, perché la tua rassegnazione è immensa. Oppure sono stati immensi i tuoi errori?

Ma proprio riconoscendo gli errori si ricomincia a costruire, anche se adesso cammini sulle macerie. Molto dipende da te.

Sicuramente sei ancora giovane, quindi prendi pala e piccone e libera il tuo terreno dai calcinacci, che probabilmente tu stesso hai ammucchiato.

Non ti sto attribuendo delle colpe: non potrei nemmeno sapere se effettivamente hai commesso degli errori. Ma da quanto mi illustri, al tuo "volere" non è seguito un giusto "agire". Spesso le sole buone intenzioni non pagano!

In qualunque modo la tua vita sia precipitata, ora devi a tutti i costi risollevarti. Non solo per te stesso, ma in nome di tutti quei buoni propositi che ti animavano prima che tutto si sgretolasse. Non posso dirti di più, perché poco e niente so di te; e a volte anche le supposizioni sono sbagliate.

precedente

successivo